La ballata di Buster Scruggs: la sagace inventiva “coeniana” applicata al western in un film a episodi divertente e malinconico

La ballata di Buster Scruggs: la sagace inventiva “coeniana” applicata al western in un film a episodi divertente e malinconico

Roma: Alfonso Cuarón svolge il filo sublime di una poetica famigliare che trascende la tragedia con l’amore

Roma: Alfonso Cuarón svolge il filo sublime di una poetica famigliare che trascende la tragedia con l’amore

Sulla mia pelle: L’odissea di Stefano Cucchi e l’ordinaria ingiustizia ai danni del più debole

Sulla mia pelle: L’odissea di Stefano Cucchi e l’ordinaria ingiustizia ai danni del più debole

"Il primo uomo" di Damien Chazelle: opera delicata che orbita tra il dolore della perdita e la voglia tutta umana di conquista

Hotel Transylvania: non c’è due senza tre

Hotel Transylvania: non c’è due senza tre

Most Beautiful Island: suspense, citazioni e denuncia, l'eccellente esordio alla regia di Ana Asensio

Most Beautiful Island: suspense, citazioni e denuncia, l'eccellente esordio alla regia di Ana Asensio

Darkest Minds: Un’altra distopia all’orizzonte

Darkest Minds: Un’altra distopia all’orizzonte

Mission: Impossible - Fallout. Il mio nome è Ethan, Ethan Bond

Mission: Impossible - Fallout. Il mio nome è Ethan, Ethan Bond

La ragazza dei tulipani, passioni ad Amsterdam

La ragazza dei tulipani, passioni ad Amsterdam

Ocean's 8: L’altra faccia della famiglia Ocean

Ocean's 8: L’altra faccia della famiglia Ocean

Hereditary - Le radici del male, l'inquietudine di un horror quasi perfetto

Hereditary - Le radici del male, l'inquietudine di un horror quasi perfetto

Ant-Man and the Wasp: Peter Pan e Trilly nel Marvel Universe

Ant-Man and the Wasp: Peter Pan e Trilly nel Marvel Universe

Io, Dio e Bin Laden… ma soprattutto Nicolas Cage!

Io, Dio e Bin Laden… ma soprattutto Nicolas Cage!

Skyscraper: Adrianaaaaa, no scusa, Saraaaaaaaaaaaah

Skyscraper: Adrianaaaaa, no scusa, Saraaaaaaaaaaaah

Peggio per me, ovvero la fragilità di una generazione

Peggio per me, ovvero la fragilità di una generazione