Streaming Zone – Puntata 4

La regina degli scacchi, di  Scott Frank – Serie TV, 1 stagione su Netflix
La Regina degli scacchi, ovvero Anya Taylor-Joy. La miniserie, scritta da Scott Frank, non sarebbe stata la stessa se ad interpretare la  scacchista prodigio fosse stata un’altra attrice. Giovanissima, spigolosa e flessuosa, fragile e temprata, con un profilo da elfo silvano, calza a perfezione l’abito confezionatole da Frank che già come fatto in Godless, traccia un universo femminile risoluto a riscuotere  un credito secolare con la storia, come intuibile dal titolo originale, The Queen's Gambit, "Gambetto di donna” (una nota mossa di apertura degli scacchi).
La serie, oltre ad essere un accurato affresco dell’America dagli anni ’50 fino agli inizi degli anni ’70, è anche un documentato omaggio agli scacchi, gioco dalle semplici regole e dalle complicate strategie, scontata metafora della vita.

The Umbrella Accademy – Serie TV ideata da  Steve Blackman, 2 stagioni su Netflix
Definita un "must-watch" dalla critica sin dalla sue prime uscite e considerata da Netflix una delle sue più redditizie realizzazioni, la serie, tratta da un fumetto pubblicato in serie limitata, deve il successo al patchwork di generi e di tematiche, care ai serial tv, digerite e metabolizzate in un crescendo di colorate immagini e sequenze risputate al ritmo di una video clip.
La forza di The Umbrella Accademy non è nella trama che rimanda a quella dei super eroi, più depressi e scorretti che eroi, o al tempo che si intreccia in un nodo difficile da districarsi; la potenza della serie risiede nella regia, un lavoro costante di riprese originali, trovate singolari, soluzioni sceniche di grande creatività che tengono l’attenzione, e l’adrenalina, sempre al massimo. Il tutto, grazie anche ad una scelta musicale da antologia della musica pop.

The Neighbors’ window (scritto e diretto da Marshall Curry) – Cortometraggio (20’37’’) su Youtube.
Quanto è difficile giudicare la vita degli altri se il tuo punto di osservazione è una finestra di fronte? Molto difficile, ma meno di quanto possa essere valutare ed apprezzare la propria esistenza quando il punto di osservazione è limitato dall’orizzonte dei rimpianti e delle aspettative. 
The Neighbors’ window, cortometraggio vincitore agli Oscar 2019, utilizza un linguaggio didascalico quanto efficace, per ricordarci che  la vita è una questione di prospettiva e che la felicità non è avere ciò che si pensa di desiderare ma accorgersi di ciò che si ha. Il tutto in 23 minuti e in una New  York più cinematografica che mai.

Leggi anche:
Streaming Zone – Puntata 1, di Daniele Sesti
Streaming Zone – Puntata 2, di Daniele Sesti
Streaming Zone - Puntata 3, di Daniele Sesti
Streaming Zone - Puntata 5, di Daniele Sesti
Streaming Zone – Puntata 6, di Daniele Sesti
Streaming Zone - Puntata 7, di Daniele Sesti

(Foto: La regina degli Scacchi, Netflix)